Lombardia: Fondo famiglia emergenza Covid-19

Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 21.400.000
Soggetto gestore
Regione Lombardia

Descrizione

La misura regionale intende supportare, in ottica di investimento sull’infanzia e sull’adolescenza, i nuclei familiari con figli, a sostegno della genitorialità e del benessere dei minori.

L’attuale emergenza sanitaria ha aggravato le responsabilità genitoriali e può avere un grave impatto sulla vita dei minori non solo in ragione degli effetti negativi sulla capacità economica del nucleo, ma anche a causa della sospensione e/o limitata disponibilità di strutture e servizi e delle ridotte opportunità di socialità nell’ambito dei legami parentali e sociali.

Destinatari della misura sono i richiedenti in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda:

  • residenza in Lombardia;
  • appartenenza a nucleo familiare composto almeno da un adulto e un minore di 18 anni (17 anni e 364 giorni) a carico iscritto in un percorso di istruzione e formazione inclusi i servizi educativi fascia 0-6 (nidi d’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo e secondo grado, percorso di istruzione e formazione professionale);
  • ISEE del nucleo familiare di appartenenza disponibile al momento della presentazione della domanda minore o uguale a 30.000 euro; 
  • riduzione dell’intensità lavorativa comprovata, in alternativa, da una delle seguenti situazioni:
    a) dalla fruizione di forme di sostegno al reddito (ammortizzatori sociali) in costanza di rapporto di lavoro previste dalla normativa vigente a partire dal momento di dichiarazione dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 (a titolo esemplificativo: Cassa integrazione guadagni, Cassa Integrazione in Deroga, Fondo di Integrazione Salariale, Patti di Solidarietà Locale);
    b) dalla condizione di disoccupazione intervenuta a partire dal momento di dichiarazione dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 a cui è seguita presentazione di DID - Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro;
    c) dalla titolarità di una partita IVA individuale attiva (libero professionista o ditta individuale), quale attività prevalente, in uno dei settori economici interessati dalle misure restrittive introdotte per contenere la diffusione dell’epidemia COVID-19 così come identificate dai codici ATECO contenuti nei seguenti provvedimenti:
    − decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137 (c.d. Decreto Ristori);
    − decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149 (c.d. Decreto Ristori bis);
    − decreto-legge 23 novembre 2020, n. 154 (c.d. Decreto Ristori ter);
    − decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157 (c.d. Decreto Ristori quater);
    − DGR 17 novembre 2020, n. 3869 “SI! LOMBARDIA - Sostegno Impresa Lombardia”: approvazione dei criteri della misura di ristoro a fondo perduto per microimprese e lavoratori autonomi con partita iva individuale colpiti dalla crisi da covid-19”;
    − DGR 2 dicembre 2020, n. 3965 «SI! LOMBARDIA - Sostegno Impresa Lombardia”: ampliamento della platea dei beneficiari della misura di ristoro a fondo perduto per microimprese e lavoratori autonomi con partita iva individuale colpiti dalla crisi da covid-19 di cui alla d.g.r. 17 novembre 2020, n. XI/3869»;
    − DGR 16 dicembre 2020, n. 4059 “SI! LOMBARDIA - Sostegno Impresa Lombardia”: ampliamento della platea dei beneficiari della misura di ristoro a fondo perduto per microimprese colpite dalla crisi da covid-19 di cui alla d.g.r. 17 novembre 2020, n. XI/3869 e s.m.i.”

Budget: 21.400.000 euro.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

È prevista la concessione un contributo economico pari a un massimo di 500 euro quale rimborso per le spese sostenute dal nucleo famigliare del richiedente per:

  • la Tassa Rifiuti comunale (TARI) relativa all’anno 2020 per l’abitazione principale;
  • i servizi integrativi scolastici (pre e post scuola e mensa scolastica) relativi all’anno solare 2020. L’agevolazione è concessa a fondo perduto e prevede la trasmissione, unitamente alla domanda di contributo, della ricevuta di pagamento delle spese sostenute.

Applicazione del Fattore Famiglia

Il contributo concesso è inoltre incrementato di una quota ulteriore sulla base del valore assunto dal Fattore Famiglia Lombardo (FFL) - legge regionale 10/2017 secondo quanto dettagliato nell’Allegato B (vedi Links) e fino all’esaurimento delle risorse riservate all’applicazione del FFL pari ad euro 1.500.000 ed euro 1.400.000 quale quota residua relativa alla sperimentazione Fattore Famiglia Lombardo a valere sulla misura “Bonus Assistenti Familiari” di cui alla DGR 915/2018.

Tempistica investimento

Con successivo provvedimento sarà approvato l'avviso pubblico rivolto alle famiglie.

Le domande saranno presentate attraverso il sistema informativo Bandi On Line.

Soggetti attuatori sono gli enti capofila degli Ambiti territoriali (o, in alternativa, altro Comune di ambito delegato o altro ente strumentale, ad esempio le aziende speciali consortili) che ricevono le domande presentate attraverso il sistema Bandi on line dalle famiglie, provvedono all’istruttoria delle stesse e liquidano l’eventuale contributo spettante ai cittadini.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.