Quali progetti green potranno accedere alle garanzie SACE?

Green New Deal - Foto di ready made da PexelsScaldano i motori le garanzie pubbliche rilasciate da SACE per progetti che rientrano nel cosiddetto Green New Deal. Come funzionano e quali progetti ci rientrano.

Cosa prevede il Green Deal europeo

Il decreto Semplificazioni ha introdotto un meccanismo per il rilascio delle garanzie pubbliche da parte di SACE a favore di progetti del Green New Deal, in linea con la strategia ambientale promossa dalla Commissione UE (articolo 64) e del fondo per realizzare un piano di investimenti pubblici per lo sviluppo di un Green New Deal italiano, previsto dalla Manovra 2020.

Le garanzie sono rilasciate in base a criteri operativi e termini procedurali indicati con nella convenzione stipulata tra SACE S.p.A. e il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha ottenuto il via libera del CIPE il 29 settembre ed è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale l’11 novembre.

In base a quanto previsto dalla Manovra 2021, inoltre, i fondi destinati alle garanzie per i progetti Green New Deal nel 2021 ammontano a 470 milioni di euro, per un impegno massimo assumibile da SACE di 2 miliardi e mezzo.

Come funzionano le garanzie SACE per i progetti Green New Deal

La garanzia SACE potrà essere rilasciata a supporto di nuovi progetti o investimenti di aziende di qualsiasi dimensione. I progetti dovranno essere in grado di:

  • agevolare la transizione verso un’economia pulita e circolare
  • favorire l’integrazione dei cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi,
  • facilitare la transizione verso una mobilità sostenibile, multimodale e intelligente al fine di ridurre l’inquinamento.

In quest’ottica, SACE ha previsto condizioni di pricing di maggior favore, in particolare nel caso di operazioni il cui beneficio risponda a più obiettivi ambientali tra i 6 stabiliti in sede UE.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.